Coaching


coaching-icon-300x293Il coaching è una strategia di formazione che, partendo dall’unicità dell’individuo, si propone di operare un cambiamento, una trasformazione che possa migliorare e amplificare le proprie potenzialità per raggiungere obiettivi personali, di team, manageriali e sportivi.

icon-coach-shakehands
È una relazione processuale che vuole offrire al cliente strumenti che gli permettano di elaborare ed identificare i propri obiettivi e rafforzare la propria efficacia e la propria prestazione.
Presupposto di partenza è che ogni persona abbia delle potenzialità latenti, l’obiettivo del coach è quello di scoprirle e stimolare il cliente ad utilizzarle, attraverso l’uso di stratagemmi dialettici e domande generative, che promuovono nel cliente processi di cambiamentomiglioramento

solutionIl coaching è un processo orientato alla soluzione di problemi concreti portati dal cliente (ad esempio una decisione lavorativa od economica importante, la difficoltà a laurearsi o a capire bene “cosa si vuol fare da grandi”, l’ingresso nel mondo del lavoro…), e mette forte enfasi sul mettere in atto piani d’azione da parte del cliente, monitorandone insieme i risultati

Nel mio lavoro, progetto e realizzo da anni percorsi di coaching rivolti a professionisti e imprenditori (business/executive/corporate coaching), insegnanti, studenti (student coaching), ed anche forze dell’ordine

icon-offerPur cambiando le “etichette”, i processi primari del coaching rimangono gli stessi.
E’ rivolto a persone che vogliono vivere con maggiore soddisfazione la loro vita, e raggiungere obiettivi significativi: giovani adulti, imprenditori, manager, insegnanti, atleti e a tutti coloro che desiderano migliorare le performance e raggiungere obiettivi che considerano impegnativi e appaganti

time-151055_960_720La durata del percorso dipende principalmente dagli obiettivi del cliente, è quest’ultimo che decide quando il percorso è finito.
Può essere di alcune settimane, come può bastare una sola volta, motivo per cui utilizzo protocolli che aumentino l’efficacia di ogni singola seduta in modo che si possa utilizzare subito quanto si è appreso e progettato insieme.
Facciamo sempre in modo di massimizzare la risorsa più importante (e meno reintegrabile); il tempo del cliente (e anche del coach)

Il Coaching può essere rivolto a chiunque, ma non può essere utilizzato come forma di terapia sostitutiva in caso di stati di disagio psicologico particolari o legati a disturbi della personalità.
Si differenzia nettamente per obiettivi, tempi e prassi da altre forme di relazione d’aiuto personale o professionale, come la consulenza tecnico/professionale di un esperto (che tipicamente offre consigli su come gestire un determinato problema), dal counseling psicologico e dalla psicoterapia, come pure da forme di apprendistato al ruolo (ad es. mentoring).